ALANISTI - ONLINE      

Alano dalla A alla Z

  Webmaster Ciro Spinella

   pagine visitate dal 15.02.05 Hit Counter

 

LA STORIA DI DORIS

 

Ricordando Doris

Doris è stata il nostro terzo alano, ma il più speciale.

Cercavamo una femmina, per fare compagnia al nostro maschio rimasto solo e ci imbattemmo in un’inserzione in Internet, contattato l’allevatore ci disse di averne una di 18 mesi recuperata da maltrattamenti di cui portava i segni anche fisicamente.

Fissammo l’incontro e appena la vidi me ne innamorai e naturalmente la portammo a casa.

Al di là delle cicatrici, calli e pezzi di orecchie mancanti, Doris aveva anche la filaria (da cui poi è guarita) e una gran paura dei camion, delle voci alte e dei gesti  bruschi e improvvisi e ogni volta si appiattiva sul  pavimento terrorizzata.

Per fortuna però, mentre dimostrava di non gradire molto le persone di sesso maschile verso le quali nutriva una certa diffidenza, tra me e lei si creò subito un grande legame e senza di me non andava da nessuna parte

Doris era dolcissima e nonostante i trascorsi non ha mai mostrato il ben che minimo segno di aggressività né nei confronti delle persone né nei confronti degli altri animali.

Cominciammo così un lungo cammino insieme basato su tanta dolcezza e tante passeggiate al parco in mezzo alla gente: inizialmente non si spostava dal mio fianco con la coda in mezzo alle gambe, ma poi piano piano ha cominciato ad apprezzare e ad acquistare sempre più fiducia e ultimamente  andava in giro tutta dritta e fiera con la sua coda al vento.

Anche in casa era diventata l’essenza pura della gioia e vederla giocare felice in giardino col suo compagno era bellissimo!

Capiva tutto e riuscivamo persino a “parlarci” e anche mio marito, dopo non poco tempo, è finalmente riuscito ad avere al sua fiducia e a coccolarsela, cosa che prima non poteva fare e lo faceva molto soffrire.

Purtroppo la sua felicità, così come la nostra, è stata di breve durata perché purtroppo a soli 3 anni la famigerata torsione se l’è portata via in un attimo, nonostante ce ne fossimo accorti immediatamente e corsi subito in clinica.

Ci resta il rimpianto di non essere nemmeno riusciti a salutarti, ma la consolazione di averti regalato un po’ di felicità.

Sono già trascorsi due anni, ma ancora non passa giorno senza che io pensi a te………

Daniela

<<< INDIETRO

Inviare un messaggio ad alanisti-online per eventuali errori, omissioni o domande inerenti le pubblicazioni su questo sito web !
Copyright 2008-2015 Alanisti-Online - sito Web ideato e realizzato da
Ciro Spinella - tutti i diritti riservati - Tutto il materiale di questo sito è proprietà di "alanisti-online" !
E' vietata la riproduzione anche parziale senza il consenso dell' autore. Risoluzione consigliata 1024 x 768