L'affisso Ŕ quell' elemento aggiunto al nome del cane che ne indica l'allevamento di provenienza: in parole povere il "cognome" del cane. Pu˛ essere posto prima o dopo lo stesso.

In Italia non tutti coloro che allevano posseggono l'affisso ufficiale in quanto, per averlo, bisogna possedere alcuni requisiti richiesti dall'E.N.C.I. (Ente Nazionale Cinofilia Italiana), dopo di che farne domanda ed attendere l'accettazione della stessa che ingloba anche l'accettazione da parte della F.C.I. (Federazione Cinologica Internazionale).

CONDIZIONI PER OTTENERE L'AFFISSO

  1. risultare proprietario da almeno un anno di due fattrici della medesima razza
  2. aver prodotto due cucciolate della stessa razza delle fattrici di cui al punto 1), nate almeno un anno prima della richiesta di affisso
  3. aver partecipato a manifestazioni a carattere nazionale ed internazionale riconosciute dall'ENCI conseguendo con i propri soggetti qualifiche di almeno Molto Buono.

ALLA DOMANDA DI AFFISSO DEVONO ESSERE ALLEGATI

  1. fotocopie dei certificati genealogici dei soggetti di proprietÓ del richiedente che hanno partecipato alle manifestazioni ed hanno conseguito le qualifiche richieste
  2. fotocopie del libretto delle qualifiche ottenute dai soggetti di proprietÓ del richiedente con l'indicazione della manifestazione in cui le stesse sono state acquisite
  3. importo di Lit. 1.050.000 (Lit.1.000.000 per omologazione affiso e Lit. 50.000 per Libro di Allevamento che verÓ inviato a parte unitamente alla sigla d'allevamento per la punzonatura dei cuccioli. Il materiale per la punzonatura dei cuccioli deve essere richiesto a parte)

La punzonatura dei cuccioli viene eseguita in base ad un codice alfanumerico fornito dall'E.N.C.I. stesso.